Le autorità di Mosca chiudono i luoghi di intrattenimento a causa del coronavirus

Le autorità di Mosca chiudono i luoghi di intrattenimento a causa del coronavirus

Il sindaco di Mosca ha sottolineato che la situazione del coronavirus stava diventando sempre più difficile

Locali notturni, cinema, sale giochi per bambini e altri luoghi di intrattenimento saranno chiusi a Mosca, ha affermato il sindaco della città Sergei Sobyanin in un decreto pubblicato mercoledì sul sito web del governo di Mosca.

Sobyanin ha sottolineato nel suo blog che, poiché la situazione del coronavirus stava diventando sempre più difficile, era necessario ridurre al minimo i contatti non essenziali tra le persone. Circa 1,9 milioni di moscoviti anziani, così come i malati cronici, sono obbligati ad autoisolarsi a casa tra il 26 marzo e il 14 aprile.

Inoltre, le biblioteche della città e altre strutture culturali saranno temporaneamente chiuse.

Allo stesso tempo, i negozi al dettaglio, le banche e i servizi domestici situati nei centri commerciali rimarranno aperti. Tuttavia, il sindaco ha anche proibito agli animatori di lavorare con i bambini nei centri commerciali e ha vietato le campagne promozionali.

Pandemia di coronavirus
Alla fine di dicembre 2019, le autorità cinesi hanno notificato all’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) lo scoppio di una polmonite precedentemente sconosciuta nella città di Wuhan, nella Cina centrale. Da allora, casi di romanzo coronavirus – chiamato COVID-19 dall’OMS – sono stati segnalati in oltre 150 paesi, tra cui la Russia.

L’11 marzo, l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato che il nuovo focolaio di coronavirus è una pandemia globale. Ad oggi, oltre 410.000 persone sono state contagiate in tutto il mondo e oltre 18.000 sono morte. La Russia ha identificato 658 casi, 29 pazienti sono guariti. Il governo russo ha lanciato una hotline Internet per tenere informate le persone del paese sulla situazione del coronavirus.

dal sito www.tass.com