Frode fiscale, i soldi all’estero fanno auto riciclaggio

Frode fiscale, i soldi all’estero fanno auto riciclaggio

Rischia una condanna per auto riciclaggio e la confisca dei beni chi sposta all’estero i proventi della frode fiscale. In questi casi prevale il requisito per cui l’illecito presupposto sia penalmente rilevante in Italia.
E’ quanto affermato dalla Corte di Cassazione con Sentenza Nr.° 13571 del 4 Maggio 2020 che ha respinto il ricorso di un imprenditore di San Marino che aveva spostato i suoi capitali prima in Italia e poi in Inghilterra.

Redazione

Immagine dal sito www.italiaoggi.it