Istat, l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie è aumentato dello 0,1% rispetto a maggio 2020 e dello 0,6% nei confronti di giugno 2019

Istat, l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie è aumentato dello 0,1% rispetto a maggio 2020 e dello 0,6% nei confronti di giugno 2019

Lo rende noto l’Istat spiegando che l’aumento tendenziale registrato a giugno è stato dello 0,8% per i dipendenti dell’industria, dell’0,6%, per quelli dei servizi privati e dello 0,3% per quelli della P.A.
I settori che presentano gli aumenti tendenziali più elevati sono quelli del credito e delle assicurazioni e degli alimentari, entrambi + 2,3%, e dell’energia elettrica e gas + 1,5%% . L’incremento è nullo per i settori del legno, carta e stampa, commercio, farmacie private, telecomunicazioni e altri servizi.

Redazione

Immagine dal sito www.milanofinanza.it