Tributo alla Camera di Commercio anche se l’impresa è ferma e non svolge alcuna attività negli anni d’imposta richiesti

Tributo alla Camera di Commercio anche se l’impresa è ferma e non svolge alcuna attività negli anni d’imposta richiesti

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, sezione tributaria con una ordinanza depositata in cancelleria il
11/6/2020 n.11214/2020 relativa ad un contenzioso acceso da una società di persone che ha contestato alla camera di commercio di Padova l’obbligo di pagamento del tributo camerale, vista la propria inattività.
La suprema corte ha riconosciuto l’obbligatorietà da parte della società di persona in liquidazione volontaria di versare il diritto annuo d’iscrizione al registro delle imprese perché la messa in liquidazione della società non ne determina l’immediata estinzione, ma lascia la società stessa nella disponibilità dei soci, durante lo stato di liquidazione

Redazione

Immagine dal sito www.retecamere.it