Ocse migliora ancora la stima sul Pil Italiano, ora il crollo si ferma al -9,1%

di | 1 Gen 2021

Ocse migliora ancora la stima sul Pil Italiano, ora il crollo si ferma al -9,1%

Sul 2021 è atteso un recupero del 4,3% a cui dovrebbe seguire, secondo l’ultima edizione dell’Economy e Outlook un ulteriore +3,2% nel 2022. In questo modo nemmeno a fine 2022 sarebbe stato recuperato il calo del 2020. Lockdown e incertezza stanno pesando sull’attività afferma l’Ocse nel capito sull’Italia. L’Ocse prevede che il deficit dell’Italia raggiunga il 10,7% del Pil per poi attenuarsi in parte al 6,9% nel 2021 e al 4,4% nel 2022. Il debito lieviterà al 159,8% del Pil nel 2020 e poi se segnerà una limatura al 158,3% nel 2021 e al 158,2% nel 2022.
Tasso di disoccupazione all’11,1% nel 2021. E’ prevista una crescita consistente nel 2022 per giovani e donne avverte l’Ocse

Redazione

Immagine dal sito www.italiaoggi.it