I mega ricchi si sono già ripresi dalla pandemia. Ai poveri potrebbe volerci un decennio per farlo

di | 1 Feb 2021

I mega ricchi si sono già ripresi dalla pandemia. Ai poveri potrebbe volerci un decennio per farlo

Nove mesi. Ecco quanto tempo ci sono voluti i primi 1.000 miliardari del mondo per recuperare le loro fortune dopo la pandemia di coronavirus.
Secondo il rapporto annuale sulla disuguaglianza di Oxfam International, più di un decennio è il tempo che potrebbe impiegare ai più poveri del mondo per riprendersi .
Il rapporto, pubblicato domenica prima dell’incontro virtuale dei leader politici e finanziari del World Economic Forum, che si tiene tipicamente a Davos, in Svizzera, delinea l’impatto disparato del virus in tutto il mondo. La pandemia potrebbe aumentare la disuguaglianza economica in quasi tutti i paesi contemporaneamente, la prima volta che è successo, ha scoperto Oxfam.
“Siamo testimoni del più grande aumento della disuguaglianza dall’inizio dei record. La profonda divisione tra ricchi e poveri si sta rivelando mortale come il virus”, ha detto Gabriela Bucher, direttore esecutivo di Oxfam. “Le economie truccate stanno incanalando la ricchezza verso una ricca élite che sta cavalcando la pandemia nel lusso, mentre quelli in prima linea nella pandemia – commessi di negozio, operatori sanitari e venditori di mercato – stanno lottando per pagare le bollette e mettere su la tavola.”
Il coronavirus, che ha infettato quasi 100 milioni di persone e ucciso più di 2,1 milioni in tutto il mondo, ha messo sotto i riflettori la disuguaglianza. Il modo in cui le persone reagiscono è diverso per razza, sesso e reddito .
Ad esempio, quasi 22.000 americani neri e ispanici sarebbero ancora vivi, a dicembre, se questi gruppi morissero a causa del virus alla stessa velocità dei bianchi americani, secondo Oxfam.
E 112 milioni di donne in meno sarebbero a rischio di perdere il reddito o il lavoro se uomini e donne fossero equamente rappresentati nei settori colpiti dalla pandemia.
Nel frattempo, i ricchi stanno generalmente resistendo abbastanza bene alla tempesta Covid. Sebbene i mercati azionari siano crollati nei primi mesi della pandemia, sono tornati indietro, grazie in parte all’assistenza economica senza precedenti fornita dai governi.
In tutto il mondo, la ricchezza dei miliardari è cresciuta di 3,9 trilioni di dollari tra la metà di marzo e la fine di dicembre, ha calcolato Oxfam.
Ma il numero di persone che vivono in povertà a livello globale potrebbe essere aumentato fino a 500 milioni lo scorso anno, secondo un documento di ricerca dell’UN University World Institute for Development Economics citato da Oxfam.
Altri rapporti hanno anche scoperto che la pandemia ha gravemente danneggiato i poveri. Uno studio separato della Banca mondiale di ottobre che ha rilevato che la pandemia potrebbe spingere fino a 60 milioni di persone in condizioni di povertà estrema.
Per combattere questa crescente disuguaglianza, i governi dovrebbero garantire che tutti abbiano accesso a un vaccino Covid-19 e al sostegno finanziario se perdono il lavoro, ha detto Bucher. Inoltre, questo è il momento per investimenti a lungo termine nei servizi pubblici e nei settori a basse emissioni di carbonio per creare milioni di posti di lavoro e garantire a tutti l’accesso all’istruzione, all’assistenza sanitaria e all’assistenza sociale, ha affermato.
Negli Stati Uniti, Oxfam ha esortato il Congresso ad approvare un piano di ripresa economica che investe in posti di lavoro verdi e sostiene l’industria dell’assistenza all’infanzia, che aiuterà le donne a tornare al lavoro e fornirà maggiori aiuti nella lotta globale contro la pandemia.
“Queste misure non devono essere soluzioni di cerotti per tempi disperati, ma una ‘nuova normalità’ nelle economie che funzionano a beneficio di tutte le persone, non solo di pochi privilegiati”, ha detto Bucher.
Il presidente Joe Biden ha proposto un coronavirus da $ 1,9 trilioni e un pacchetto di aiuti economici, che contiene pagamenti di stimoli aggiuntivi, indennità di disoccupazione e nutrizione e assistenza abitativa. Ha detto che il mese prossimo svelerà un piano di ripresa economica.

 

dal sito www.edition.cnn.com