Mosca può produrre fino a 11 mln di dosi di vaccino COVID-19 al mese

Mosca può produrre fino a 11 mln di dosi di vaccino COVID-19 al mese

La fabbrica avrà bisogno di tempo per raggiungere la piena capacità, ha detto il vicesindaco Vladimir Yefimov

Mosca può produrre circa 11 mln di dosi di vaccino COVID-19 al mese nella zona economica speciale “Technopolis Mosca”, ha detto mercoledì il vice sindaco di Mosca Vladimir Yefimov in un’intervista al canale televisivo Rossiya-24.

“Sulla piattaforma della zona economica speciale” Technopolis Mosca “attiva in città, abbiamo creato una produzione di vaccini all’avanguardia che suppone un ciclo di produzione completo, in un tempo senza precedenti, poco più di tre mesi, in collaborazione con la società R-Pharm “, ha detto. “Prevediamo di iniziare a produrre i primi lotti entro la fine di febbraio. La capacità massima di produzione di questo impianto è fino a 11 mln di dosi di vaccino al mese”, ha detto.

Ha aggiunto che la fabbrica avrà bisogno di tempo per raggiungere la piena capacità. “Ci aspettiamo che anche nei prossimi mesi la produzione raggiunga diversi milioni di dosi di vaccino. Per quanto riguarda la stessa società di produzione, stanno valutando di esportare il loro prodotto”, ha concluso Yefimov.

Mosca ha lanciato la vaccinazione COVID-19 il 5 dicembre 2020. I residenti di Mosca possono iscriversi alla vaccinazione online. In totale, i funzionari della città prevedono di vaccinare circa 6-7 milioni di persone. Il governo locale può anche considerare di dare preferenze a coloro che hanno ricevuto il vaccino. I gruppi di cittadini ammissibili a ricevere il vaccino sono in costante espansione. Anche i residenti anziani della capitale russa e le persone con malattie croniche possono essere vaccinati con il vaccino se lo desiderano.

Ci sono circa 100 siti di vaccinazione nelle cliniche statali di Mosca e in un certo numero di cliniche private. Il governo di Mosca amplia costantemente l’elenco dei gruppi di popolazione idonei a ricevere il vaccino.

Immagine dal sito www.leggo.it

 

dal sito www.tass.com