È uscito World Happiness Report, con un quadro sorprendente della resilienza globale

di | 1 Apr 2021

È uscito World Happiness Report, con un quadro sorprendente della resilienza globale

In una conclusione che ha persino sorpreso i suoi editori, il World Happiness Report 2021 ha rilevato che, in mezzo alle difficoltà globali, la soddisfazione di vita auto-dichiarata in 95 paesi in media è rimasta costante nel 2020 rispetto all’anno precedente. Gli Stati Uniti hanno assistito alla stessa tendenza, nonostante il tumulto sociale che ha prodotto un calo nazionale delle emozioni positive e un aumento di quelle negative. Il paese è sceso di un posto, al 19 °, nella classifica annuale del rapporto, pubblicato sabato.

Il rapporto è una buona notizia per quanto riguarda la resilienza globale , dicono gli esperti.

“Non voglio lasciare l’impressione che tutto sia andato bene, perché non lo è”, ha detto uno dei redattori del rapporto, Jeffrey Sachs , professore di economia alla Columbia University. Ma mentre l’uso delle medie nazionali maschera le disparità di benessere individuale, ha detto Sachs, i dati suggeriscono che “le persone non hanno alzato le mani sulla propria vita”.

Il rapporto sulla felicità si basa sul Gallup World Poll, che chiede agli intervistati di valutare la loro attuale soddisfazione di vita su una scala “ladder” da zero a 10, con un 10 che rappresenta “la migliore vita possibile per te”. È una “visione più ampia” della felicità, come ha detto Sachs, e la sua fermezza è in linea con ciò che altri sondaggi Gallup statunitensi e alcuni sondaggi europei hanno trovato durante la pandemia.

Tra la fine di marzo e l’inizio di aprile del 2020, all’inizio delle restrizioni sulla pandemia, il 58,2% degli intervistati statunitensi ha valutato la propria soddisfazione di vita attuale come 7 o superiore, ha scoperto Gallup .

Mentre il numero di americani che hanno riferito di ansia e sintomi depressivi è aumentato bruscamente nel corso del 2020 , quel numero di soddisfazione è rimasto abbastanza uniforme fino a dicembre, secondo il rapporto, anche dopo ulteriori restrizioni covid-19, ondate di pandemia, proteste per ingiustizie razziali e politica, e un’elezione presidenziale divisiva.

Nel frattempo, la felicità futura attesa dagli americani è rimasta alta: in cinque sondaggi dall’inizio della pandemia, tra il 65,8 e il 69,2 percento degli intervistati ha affermato di aspettarsi che la propria soddisfazione di vita fosse 8 o più di cinque anni nel futuro, superiore a prima della pandemia . Ciò suggerisce un ottimismo per il futuro che secondo Sonja Lyubomirsky , professore di psicologia presso l’Università della California a Riverside, è “davvero, davvero adattivo”.

“Abbiamo i più enormi cambiamenti nel comportamento sociale che abbiamo mai visto nella nostra vita accadere durante questa pandemia”, ha detto Lyubomirsky, autore di libri come “I miti della felicità” e “The How of Happiness”. “E quindi mi sarei aspettato cali molto, molto più grandi nel benessere. E non lo vediamo “.

Non è tanto che le persone stiano facendo esattamente come prima, spiegano gli esperti, quanto che molti si sono adattati alle loro nuove situazioni in modi che potrebbero avere più o meno uniformato il loro benessere. “Una delle citazioni che usiamo è ‘Non stai viaggiando per il mondo, ma è più probabile che tu abbia incontrato i tuoi vicini quest’anno'”, ha detto John Helliwell , un altro editore del rapporto e professore emerito di economia presso il Università della British Columbia.

I fattori di stress come quelli che abbiamo sperimentato quest’anno possono incoraggiare le persone a creare un concetto di felicità diverso e ampio. E questo, dicono gli psicologi, può migliorare la resilienza. Probabilmente hai già colto l’opportunità per esaminare il tuo quadro generale lo scorso anno, ma, se hai avuto difficoltà e poiché non abbiamo finito con questa pandemia, ecco alcune strategie per aiutarti…

Continua a leggere sul sito www.washingtonpost.com

dal sito www.washingtonpost.com