Avvocato anomalo paga l’Irap

di | 1 Giu 2021

Avvocato anomalo paga l’Irap

Il costo sostenuto per il canone di locazione dello studio professionale non è deducibile quando è troppo alto, dunque antieconomico. Ma non solo: paga l’Irap l’avvocato che, pur non avendo dipendenti, si appoggia a due studi.
La cassazione, con l’ordinanza 11086 del 27 aprile 2021, ha respinto il ricorso di un legale. I giudici hanno confermato l’atto impositivo da un lato e dall’altro condannava il professionista al pagamento dell’Irap.

Redazione

Immagine dal sito www.fiscoetasse.com