“Che Storia!”. Il racconto del passato si fa letteratura

“Che Storia!”. Il racconto del passato si fa letteratura

Concorso di scrittura a squadre per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, comprese le scuole italiane all’estero, per raccontare la storia con narrazioni inedite.

“Che Storia” Concorso di Scrittura“Che storia” Concorso di Scrittura
La quinta edizione di “Che Storia!”, concorso di scrittura creativa a squadre per le studentesse e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, vede quest’anno la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per la promozione del progetto nelle scuole italiane all’estero, statali e paritarie, comprese le sezioni italiane in scuole straniere e internazionali.

La competizione, patrocinata dal Ministero dell’Istruzione, è indetta dall’Accademia dell’Arcadia, in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, l’Istituto di storia dell’Europa mediterranea del Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’Istituto storico italiano per l’età moderna e contemporanea e il Dipartimento di Scienze umane dell’Università degli studi dell’Aquila.

Un’iniziativa volta a far immergere gli studenti in modalità innovative e coinvolgenti di apprendimento, stimolandoli alla pratica di ricerca, analisi e documentazione storica per creare e dare forma, attraverso la narrazione letteraria, a temi, avvenimenti e personaggi storici. Nella libertà di scegliere le parole, gli argomenti e lo stile del proprio testo, insieme al vincolo di rispettare i requisiti di coerenza e coesione testuale, spaziale e temporale, i ragazzi possono intraprendere un percorso di consolidamento e affinamento delle proprie conoscenze e competenze. Raccontare il passato privilegiando l’esperienza della scrittura in gruppo è un formidabile esercizio di cittadinanza attiva e democratica, e un’occasione preziosa per uscire dall’isolamento generato dalla pandemia e trovarsi di nuovo insieme in un rinnovato spirito di collaborazione e crescita personale e collettiva. Il lavoro con i compagni, infatti, permette di rinsaldare i legami, livellare le diversità e costruire percorsi cooperativi di lettura, ricerca e scrittura. La gara è divisa nella categoria iunior, a cui potranno iscriversi gli alunni del primo biennio (o il primo anno per le scuole a ordinamento quadriennale) e senior, per le squadre composte da alunni del secondo biennio e del quinto anno (o ultimo triennio per le scuole a ordinamento quadriennale).

I racconti, a tema libero e con contenuti che possono spaziare dall’antichità al Duemila, potranno essere il risultato del lavoro svolto, con la guida di almeno un insegnante, da un’intera classe oppure da un gruppo di almeno tre alunni di una o più classi.

Una giuria di esperti selezionerà dodici racconti finalisti e tra questi almeno sei racconti meritevoli di premio, dei quali tre per la categoria iunior e tre per la categoria senior. Le valutazioni della giuria saranno rese note entro il 14 maggio 2022; la premiazione si svolgerà a ottobre 2022.

I dodici racconti finalisti saranno pubblicati nel sito Narrazioni di confine e in seguito, in versione riveduta in collaborazione con i coordinatori del concorso, nel quinto volume della serie “Tutta un’altra storia”.

Per iscrivere al concorso una loro squadra, gli insegnanti dovranno compilare la scheda di partecipazione e inviarla all’indirizzo e-mail info@narrazionidiconfine.it, tramite posta elettronica ordinaria, entro il 15 gennaio 2022.

I racconti partecipanti dovranno pervenire, sia in formato doc/docx sia in formato pdf, tramite posta elettronica ordinaria, all’indirizzo e-mail info@narrazionidiconfine.it entro il 9 aprile 2022.

Bando del concorso, scheda di partecipazione e ulteriori informazioni sono consultabili su Che Storia! 5 – Narrazioni di confine.

dal sito www.italiana.esteri.it