Il mediatore–procacciatore ha diritto al compenso

Il mediatore–procacciatore ha diritto al compenso

Per la Corte di Cassazione è lecito pretendere la provvigione per l’attività prestata di una delle parti contraenti anche nel caso di un duplice ruolo. Lo ha stabilito la sesta sezione civile della Corte di Cassazione con la recente ordinanza n.25942 del 24 settembre 2021.Come chiarito dalla Cassazione, è infatti configurabile il diritto alla provvigione del mediatore che sia al contempo procacciatore di affari per uno dei contraenti solo allorquando risulti la piena consapevolezza e accettazione del suo ruolo e della sua attività a opera dell’altra parte.

Redazione

Immagine dal sito www.italiaoggi.it