Ludopatia, illegittima la sanzione ai concessionari del gioco e ai titolari di sale di giochi

Ludopatia, illegittima la sanzione ai concessionari del gioco e ai titolari di sale di giochi

Lo ha stabilito la Corte Costituzionale. E’ costituzionalmente illegittima la sanzione amministrativa fissa di 50.000 euro a carico dei concessionari del gioco e dei titolari di sale giochi e scommesse per la violazione degli obblighi di avvertimento sui rischi di dipendenza dal gioco di azzardo. Spetterà al legislatore stabilire una nuova sanzione nel rispetto della costituzione. E’ quanto si legge nella sentenza n.185 depositata il 23 settembre 2021 con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il sesto comma, secondo periodo dell’art.7, del decreto legge n.158 del 2012 convertito in legge n.189 del 2012.

Redazione

Immagine dal sito www.lindro.it