Riconoscimento prestigioso ad Alan Davìd Baumann

Riconoscimento prestigioso ad Alan Davìd Baumann

Lunedì scorso a Priolo Gargallo in provincia di Siracusa è stato premiato il giornalista Alan David Baumann, custode dell’archivio Abef intitolato al padre Alberto ed alla madre Eva Fischer con il premio “Ambiente e Società”. Durante la premiazione è stato proiettato un breve filmato in cui Baumann racconta la storia della Sua vita, ed afferma che sin da piccolo è stato immerso dai genitori sia nella cultura artistica sia nel porre attenzione che occorre ricordare non solo il 27 gennaio la Shoah, “ma è necessario raccontare” e “trasmettere quelle storie tragiche come antidoto contro l’ignoranza, che è un male della nostra era” e prosegue poi durante la premiazione che “Spesso noi ebrei siamo accusati di parlare della Shoah. Ma lo facciamo perché temiamo che l’uomo non sia così intelligente da redimersi”. Ma, prosegue Baumann “E’ necessario raccontare sempre che cosa fu la Shoah, come antidoto contro l’ignoranza”. L’assessore Patrizia Arangio, che ha consegnato il premio, aggiunge che “Alan porta la testimonianza della Shoah, parlando ai bambini con passione e mostrando loro alcuni dipinti del diario segreto della madre, per trasmettere, in modo creativo, che cosa fosse la Shoah e superarla con la forza dei colori”.

di Pietro Beragamaschini