Agenzia delle Entrate, il bonifico sospetto

Agenzia delle Entrate, il bonifico sospetto

Un’operazione attenzionata è il bonifico in contanti. Quando i bonifici in contanti sono effettuati presso edicole, tabaccherie, ricevitorie, che offrono il servizio attraverso un apparecchio pos di ultima generazione si rischia un accertamento e una multa fino a 5.000 euro, soprattutto nel caso in cui i beneficiari risultino reiterati nel tempo allo stesso intestatario. In questo caso anche se si rispettano i massimali per ogni operazione, tutti vengono considerati operazioni uniche, quindi passibili sanzione.

Redazione

Immagine dal sito www.agenziaentrate.gov.it