JP Morgan prima banca con filiale nel Metaverso

JP Morgan prima banca con filiale nel Metaverso

La banca americana apre la sua sede virtuale chiamata “Onyx Lounge” su Decentraland, una delle piattaforme di Metaverso già funzionanti più popolari

Il gigante americano dell’investment banking annuncia il suo arrivo nel Metaverso. JP Morgan sceglie Decentraland, una delle piattaforme di Metaverso più popolari.

LA REALTÀ VIRTUALE DEL METAVERSO
Al momento oltre al Metaverso annunciato da Mark Zuckerberg, i più conosciuti e già funzionanti sono Decentraland basato su browser, The Sandbox di Animoca Brands di Hong Kong e Roblox il più gettonato da ragazzi e adolescenti. Dentro questo nuovo mondo si può entrare utilizzando avatar digitali per vivere esperienze sempre più vicine a quelle vissute nella realtà. È possibile acquistare casa, esplorare terre sconosciute, andare ai concerti e adesso perfino andare in banca, nella nuova esclusiva filiale di JP Morgan.

NEL CENTRO COMMERCIALE METAJUKU NASCE LA ONYX LOUNGE
JP Morgan sceglie di aprire la sua sede nel centro commerciale Metajuku, uno dei distretti più lussuosi di Decentraland. Ad accogliere i clienti, nella sala virtuale c’è una tigre vagante e un ritratto digitale di Jamie Dimon, CEO di JP Morgan. Una scala poi porta i clienti in un’altra sala dove si può incontrare uno dei dirigenti che presenta la criptovaluta della banca. Il nome scelto non è casuale ma fa riferimento alla Onyx suite di JP Morgan, ovvero un insieme di servizi legati al web 3.0, alla Blockchain Ethereum e al Metaverso.

PERCHÉ ENTRARE NEL METAVERSO?
Il CEO della grande banca statunitense spiega perché ha scelto di entrare in Decentraland: “Crediamo che il panorama del gaming virtuale abbia molti elementi in comune con l’economia globale del presente. Per questo le nostre competenze principali nei pagamenti internazionali, negli scambi con l’estero, nella creazione di asset finanziari, nel trading e nella sicurezza, insieme alla nostra enorme base di consumatori, potranno giocare un ruolo centrale nel Metaverso”. JP Morgan inoltre fornisce un documento per aiutare i loro clienti a muoversi nella realtà virtuale.

COSA SI PUÒ TROVARE NEL METAVERSO
Negli ultimi mesi le più grandi aziende al mondo hanno partecipato alla corsa per entrare nel mondo virtuale. I marchi della moda come Gucci e Nike ma anche la casa discografica Warner e la Disney hanno il loro “posto speciale” nel Metaverso. Ci sono anche aziende più piccole del settore dell’architettura e dell’immobiliare. Proprio il settore immobiliare è cresciuto tantissimo, il prezzo medio per un appezzamento di terreno virtuale è raddoppiato in soli sei mesi nel 2021, passando da 6.000 dollari a giugno a 12.000 dollari a dicembre, secondo quanto risulta dal report fornito da JP Morgan. Il colosso statunitense afferma inoltre che il “Metaverso si infiltrerà probabilmente in ogni settore con un’opportunità di mercato stimata in oltre 1 trilione di dollari di entrate annuali”. Allo stesso tempo alla JP Morgan sono consapevoli che questo è solo l’inizio e il futuro deve essere ancora costruito.

Contenuto a cura di Financialounge.com

dal sito www.tgcom24.mediaset.it