Cina: piano 2021-2035 su sviluppo energia a idrogeno

Cina: piano 2021-2035 su sviluppo energia a idrogeno

Per ridurre ulteriormente le emissioni di anidride carbonica

Oggi le autorità cinesi hanno rilasciato un piano sullo sviluppo dell’energia a idrogeno per il periodo 2021-2035, mentre il Paese asiatico corre verso i propri obiettivi di picco di emissioni e neutralità carbonica.

Entro il 2025 la Cina metterà in atto un sistema di sviluppo dell’industria dell’idrogeno relativamente completo, con capacità di innovazione significativamente migliorate, tecnologie di base e processi di produzione sostanzialmente padroneggiati, come emerge dal piano rilasciato congiuntamente dalla Commissione Nazionale per lo Sviluppo e la Riforma e dalla National Energy Administration.

La produzione annuale di idrogeno da energia rinnovabile dovrebbe arrivare a 100.000 – 200.000 tonnellate e diventare così una componente importante del nuovo consumo energetico di idrogeno entro il 2025. Questo dovrebbe consentire la riduzione delle emissioni di anidride carbonica di 1 – 2 milioni di tonnellate all’anno.
Entro il 2030 la Cina cercherà di realizzare un layout industriale ragionevole, ordinato e di arrivare a un ampio uso della produzione di idrogeno da energia rinnovabile, in modo da offrire un solido sostegno all’obiettivo del picco di emissioni di Co2.
Secondo il piano, entro il 2035 la proporzione di idrogeno prodotto da energia rinnovabile nel consumo finale di energia aumenterà significativamente, rivestendo un importante ruolo di supporto nella trasformazione energetica verde del Paese asiatico.

dal sito www.ansa.it