Proponi il tuo training digitale

di | 1 Apr 2022

Proponi il tuo training digitale

Le imprese cercano persone con competenze digitali sempre più elevate, ma mancano i laureati e le laureate. Proponi la tua soluzione, crea i corsi di formazione per rafforzare le capacità tecnologiche delle persone con i finanziamenti del programma Digital Europe.

BANDI E OPPORTUNITÀ – AGEVOLAZIONI E INCENTIVI

Quali sono le tue capacità tecnologiche?
Cosa sai fare con il pc, quali programmi usi e qual è tuo livello nella gestione delle nuove tecnologie? Se sei in cerca di lavoro o se già hai un impiego, è una domanda con cui ti confronti sempre più spesso. Il Miur, Ministero dell’Istruzione, e l’Agid, Agenzia per l’Italia Digitale, insieme ad Aica, Anitec-Assinform, Assintel e Assinter Italia hanno promosso un Osservatorio delle Competenze Digitali. Grazie a questo lavoro, sono state individuate quattro livello di conoscenze digitali:

  • competenze di base, come per esempio essere in grado di creare SPID, usare servizi della pubblica amministrazione online
  • capacità per dipendenti, come usare strumenti in base al proprio impiego
  • competenze specialistiche, quali quelle di lavoratori e lavoratrici del settore ICT
  • capacità di e-leadership, di coloro che usano la cultura digitale come vettore di cambiamento.

Le aziende cercano competenza digitali
In Italia esiste un divario tra quelle che sarebbero le competenze minime digitali per ognuna di queste categorie e quello che invece è il livello medio delle persone che ne farebbero parte. Allo stesso tempo, le imprese aumentano le richieste di capacità tecnologiche quando cercano nuove figure da assumere. Dai dati raccolti dall’Osservatorio, tra il 2019 e il 2021 sarebbero mancati 5.100 persone con lauree in Big Data, Data Science, Sicurezza informatica e AI.

Lo studio condotto dall’European Centre for the Development of Vocational training dell’Unione Europea (Cedefop) ha calcolato che fino al 2025 saranno almeno 46 milioni le opportunità di lavoro che richiederanno profili con competenze molto elevate. In Europa, però, l’offerta di talenti digitali formati e in linea con le richieste delle imprese è ancora piuttosto bassa. Secondo le stime della Commissione Europea, sono solo il 3,5% gli studenti e le studentesse che si sono iscritti a un corso universitario in ICT.

Crea nuovi percorsi di formazione
Per ridurre questo divario e promuovendo corsi sulle competenze digitali e tecnologiche è nato il programma europeo Digital Europe. È stato pubblicato un bando europeo che sosterrà i corsi di formazione specialistica nei settori chiave per lo sviluppo tecnologico: cyber security, AI, microelettronica, progettazione di software, e altri.

Se hai esperienza e capacità nel settore informatico o digitale, e hai in mente un’idea per un corso che potrebbe essere utile a diminuire il digital gap, è il momento di fare la tua proposta.

Per ottenere il finanziamento europeo, il tuo dovrà essere un corso pratico, in grado di aiutare lavoratori e lavoratrici ad acquisire capacità utili per usare le nuove tecnologie. Il contributo europeo per questi progetti coprirà fino al 50% delle spese, e se l’iniziativa proviene da una piccola o media impresa, il finanziamento può raggiungere anche il 75%. Per ogni proposta ci sarà un tetto massimo di sovvenzione di tre milioni di euro.

Potrai inviare il tuo progetto per nuovi corsi di formazione (della durata minima di due giorni e massima di sei mesi) creando un consorzio con almeno sei partner.

Tra i partner con cui presentare la proposta ci dovranno essere almeno tre enti di formazione di tre Paesi europei, e tre associazioni di professionisti o imprenditori.

Le tipologie di corsi ammesse al finanziamento saranno:

  • per manager – competenze digitali avanzate per cambiamenti aziendali o per espansione delle società
  • per dipendenti o per chi è in cerca di lavoro – competenze digitali avanzate
  • seminari o workshop – studio di casi aziendali o di particolari tecnologie.

Scarica il bando e invia la domanda entro le 17:00 del 17 maggio.

 

dal sito www.giovani2030.it