Telefonata Putin Draghi: “Verranno mantenute le forniture di gas all’Italia”

Telefonata Putin Draghi: “Verranno mantenute le forniture di gas all’Italia”

La nota afferma che il leader russo ha parlato in dettaglio delle misure adottate per garantire la sicurezza della navigazione nel Mar Nero

La Russia torna a chiedere la revoca delle sanzioni, affermando che sono state le restrizioni imposte da Ue e Stati Uniti a “esacerbare” i problemi nel campo della sicurezza alimentare globale. Questo uno degli argomenti trattati nel colloquio tra Mario Draghi e Vladimir Putin.

Nel colloquio, sempre secondo quanto riporta l’ufficio stampa del governo russo: “Si è discusso della situazione in Ucraina. In particolare, Vladimir Putin ha informato del lavoro in corso per stabilire una vita pacifica nelle città liberate del Donbass”.

Sempre la stessa fonte afferma che il leader russo ha parlato in dettaglio delle misure adottate per garantire la sicurezza della navigazione, “compresa l’apertura quotidiana di corridoi umanitari per l’uscita di navi civili dai porti dell’Azov e del Mar Nero, che è ostacolata dal Parte ucraina”.

“Sono state fornite anche le principali valutazioni del processo negoziale congelato da Kiev”, ha aggiunto il Cremlino. Putin ha affermato che la Russia è pronta ad esportare grano e fertilizzanti se le sanzioni verranno revocate.

“Vladimir Putin ha sottolineato che la Federazione Russa è pronta a dare un contributo significativo per superare la crisi alimentare attraverso l’esportazione di grano e fertilizzanti, subordinatamente alla revoca delle restrizioni politicamente motivate da parte dell’Occidente”, ha osservato ancora il Cremlino. Il Presidente russo ha rassicurato inoltre Draghi sul fatto che verranno mantenute le forniture di gas.

dal sito www.rainews.it