In Your Face | Arte Chicana dopo C.A.R.A.

In Your Face | Arte Chicana dopo C.A.R.A.

28 settembre 2022 – 21 gennaio 2023
Sala Dalì Instituto Cervantes Piazza Navona, 91 – Roma
Presentazione alla stampa martedì 27 Settembre – ore 11.00

Per la prima volta a Roma e in Italia la più grande e importante mostra di arte contemporanea chicana. Cinquantatre opere tra sculture, fotografie, stampe, pitture e tecniche miste esposte, su iniziativa di AltaMed in collaborazione con l’Ambasciata del Messico in Italia e l’Instituto Cervantes di Roma.

Ventinove artisti animano il progetto di “In Your Face” in programma a Roma sino alla fine di gennaio del 2023. La mostra è accompagnata da esibizioni dal vivo e video proiezioni di murales chicani successivi al 1985. “In Your Face: Arte Chicana Dopo C.A.R.A.” è la prosecuzione ideale di “Chicano Art: Resistance and Affirmation (CARA)”, l’esibizione organizzata a Los Angeles nel 1990 che coinvolgeva i più importanti autori e collettivi artistici chicani del periodo 1965-1985. Per la prima volta una mostra di arte chicana ottenne un successo e un riconoscimento così vasto da fare breccia nel circuito dei grandi musei a livello nazionale e internazionale. La mostra dava voce al Movimento Chicano-Messicano di quel periodo storico, alle condizioni sociopolitiche dei messicani, alla cultura, al femminismo, ai diritti civili e all’identità chicana. L’eredità di quel periodo, unita alle istanze di oggi, ha prodotto una nuova generazione di creatori che conservano al centro del percorso artistico i temi sociopolitici, la cultura e le tradizioni dell’identità chicana e messicana, e le cui opere oggi vengono mostrate al pubblico italiano per la prima volta.

Tra i lavori esposti figurano gli autori di maggior spicco del movimento, tutti inclusi nella prima mostra C.A.R.A., le opere vanno dal 1986 al 2021 e la maggior parte di queste fanno parte della collezione d’arte di AltaMed. “L’arte chicana è parte integrante dell’arte americana sin dalla metà del ventesimo secolo – spiega la Dr.Susana Smith Bautista, curatrice della mostra – espressione visiva dell’esperienza messicano-americana negli Stati Uniti, diversa per stili e messaggi. E queste opere in esposizione sono un segno di vitalità dell’arte che si adatta ai tempi che cambiano”.

“In Your Face” è organizzata da AltaMed Health Services: “Siamo onorati di collaborare con l’Ambasciata del Messico in Italia e siamo profondamente grati all’Instituto Cervantes di Roma per aver ospitato la mostra nella sua galleria – afferma Cástulo de la Rocha Presidente e CEO di AltaMed – una realtà fondata quasi 50 anni fa come rete di assistenza sanitaria comunitaria impegnata nella giustizia sociale e nell’equità. Abbiamo riempito tutte le nostre cliniche di arte perché crediamo che l’arte sia essenziale per la guarigione dei corpi, degli spiriti e delle comunità e che tutti meritino di avere accesso alla grande arte. L’arte chicano/messicana è audace, festosa, fantasiosa, profonda e influente, così come l’esperienza degli immigrati messicano-americani”.

L’ambasciatore del Messico Carlos García de Alba si dice “orgoglioso di aver lavorato con l’Instituto Cervantes e AltaMed per portare in Italia la più grande e importante mostra di arte contemporanea messicano-americana. Dopo essere stata vista in varie città del Messico e degli Stati Uniti, ora è un privilegio vedere questa collezione esposta per la prima volta in Europa”.

 

Presentazione alla stampa martedì 27 Settembre – ore 11.00

Presso la Sala Dalì, Instituto Cervantes # Piazza Navona, 91

Interverrano:

• Ignacio Peyrò – Direttore dell’Instituto Cervantes di Roma

• Carlos García de Alba, Ambasciatore del Messico in Italia

• Castulo de la Rocha, Presidente e CEO di AltaMed

• Dr. Susana Smith Bautista, Curatrice della Mostra

• John Valadez – Artista

• Linda Vallejo – Artista

 

INFORMAZIONI: Sala Dalì dell’Instituto Cervantes di Roma – Piazza Navona 91 Telefono: 06-6861871 / 06-8537361 Email: cenrom@cervantes.es

Orario apertura: dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 20:00

Ingresso gratuito

da Instituto Cervantes de Roma
Ufficio Stampa