Cina-Usa, prove di pace. Xi Jinping scrive a Biden: «Siamo disposti a cooperare per una convivenza pacifica»

Cina-Usa, prove di pace. Xi Jinping scrive a Biden: «Siamo disposti a cooperare per una convivenza pacifica»

L’incontro tra i due leader potrebbe avvenire il prossimo 15 novembre in occasione del vertice del G20 di Bali

Il presidente cinese Xi Jinping, fresco di terza rielezione, ha dichiarato che la Cina «è disposta a lavorare con Washington per trovare interessi e conseguire benefici per entrambe le amministrazioni», un chiaro messaggio diretto a Joe Biden. A riportare la notizia, la quale potrebbe aprire nuovi scenari geopolitici tra le due super potenze, questa mattina, sono stati i media cinesi.

Xi a Biden: «Pronti a collaborare»
Secono quanto riferisce la Xinhua (la più antica e importante agenzia di stampa cinese) il leder del partito comunista, ha voluto inviare una nota con le sue personali congratulazioni alla cena di gala annuale della “Commissione nazionale per le relazioni USA-Cina”. Un’occasione per tendere la mano in direzione Washington. Le fonti di Pechino riferiscono infatti che Xi Jinping: «ha esteso il suo apprezzamento al comitato e ai suoi membri per la loro dedizione di lunga data alla crescita delle relazioni Cina-Usa, degli scambi e della cooperazione tra i due paesi in vari ambiti», continua «in quanto grandi potenze Cina e Stati Uniti devono rafforzare la comunicazione e la cooperazione per migliorare il consolidamento della stabilità mondiale e contribuire a promuovere la pace nel mondo».

«La Cina è disposta a lavorare con gli Stati Uniti per il rispetto reciproco, la coesistenza pacifica e per mettere in piedi una cooperazione che vada a beneficio di tutti, trovare il modo giusto per la Cina e gli Stati Uniti di andare d’accordo nella nuova era, il che non solo andrà a beneficio di entrambi i paesi, ma anche del mondo», ha dichiarato Xi. Il neoeletto presidente (per la terza volta) ha inoltre auspicato che «la Commissione nazionale per le relazioni tra Stati Uniti e Cina continui a svolgere un ruolo attivo affinché le relazioni tra le due nazioni tornino sulla strada di uno sviluppo sano e stabile». I due leader potrebbero incontrarsi, e dialogare di persona sulle prossime manovre internazionali, durante il prossimo vertice del G20, che avrà luogo a Bali nei giorni 15 e 16 novembre, tra i temi sul tavolo Russia, Ucraina e Taiwan.

dal sito www.ilmessaggero.it