Mater Domini sempre all’avanguardia, parte il servizio dedicato alla sindrome della Sensibilità chimica multipla

Mater Domini sempre all’avanguardia, parte il servizio dedicato alla sindrome della Sensibilità chimica multipla

Contro la malattia rara il Policlinico attiva mezzi moderni, personale specializzato, team multidisciplinare e un posto letto in Day Hospital

Il Policlinico universitario Mater Domini di Catanzaro ancora una volta all’avanguardia nel campo dell’assistenza sanitaria e della ricerca. È stato inaugurato oggi, all’interno dell’unità di odontoiatria, il servizio dedicato alla Sensibilità chimica multipla (Mcs), una delle malattie rare che consiste nell’intolleranza ambientale agli agenti chimici, una sindrome e un disturbo cronico che colpisce un numero sempre più crescente di persone e che soprattutto richiede una diagnosi e un percorso di cura molto complessi. Mezzi moderni, personale specializzato, un team multisciplinare composto da medici dei reparti di odontoiatra, farmacologia e psichiatria e – la vera novità – anche un posto letto in Day Hospital caratterizzano il servizio attivato al Policlinico di Catanzaro, servizio che sarà operativo già da domani. All’inaugurazione ha preso parte il commissario straordinario dell’azienda ospedaliera universitaria Mater Domini di Catanzaro, Vincenzo La Regina: «Abbiamo dato impulso a una struttura moderna ed efficiente – ha spiegato La Regina – anche sulla base di un preciso input del governatore Roberto Occhiuto. Nell’Msc si svolge un vero e proprio lavoro d’equipe, che coinvolge pure farmacologi e psicologi per il tipo di malattie trattate. Grazie a questo team multisciplinare possiamo ora realizzare questo percorso, già avviato nel 2018 ma rimasto un po’ nel dimenticatoio, con il passo avanti rappresentato dall’idea, che abbiamo avuto, di istituire un posto letto in day hospital, cosa che Italia finora nessuno aveva mai fatto nella presa in carico dddi pazienti Mcs. È un segnale di attenzione e una risposta al fenomeno dell’emigrazione sanitaria». A sua volta il Rettore dell’università Magna Graecia di Catanzaro, Giovambattista De Sarro, presente alla cerimonia di apertura del servizio ha osservato: «Abbiamo inseguito questo obiettivo per anni e ora grazie al lavoro del commissario La Regina e del management ci siamo riusciti, merito anche della grande capacità di fare cooperazione sul piano multidisciplinare. Abbiamo finalmente un’altra arma per combattere i cosiddetti viaggi della speranza. Perché qui si fa medicina d’avanguardia». All’inaugurazione del servizio dedicato alla Sensibilità chimica multipla sono poi intervenuti anche ilm direttore sanitario e quello amministrativo del Mater Domini, Caterina de Filippo e Francesco Marchitelli, iil direttore della Uoc di Odontoiatria Leonzio Fortunato, il farmacologo Luca Gallelli, il referente clinico Mcs Luigi Lidonnici, il direttorie della Uoc di Psichiatria Pasquale De Fazio e una paziente che ha portato la sua testimonianza, Gisella Scamarcia, che ha illustrato l’importanza del servizio attivato al Policlinico di Catanzaro.

dal sito www.corrieredellacalabria.it