Il Vetro di Murano in Mostra a Varsavia

di | 1 Ago 2023

Il progetto Glasstress, inaugurato ufficialmente nel 2009 per la Biennale di Venezia, è oggi una delle più importanti iniziative mondiali che coniugano artigianato e creatività contemporanea.

Dal 9 luglio al 22 ottobre l’Istituto Italiano di Cultura di Varsavia presenta, in collaborazione della Galleria Nazionale d’Arte di Sopot, la mostra “Glasstress Sopot: Realtà Esposte”, che collega simbolicamente Venezia, uno dei luoghi più importanti e visitati al mondo, e Sopot, la più bella località balneare polacca.

Il progetto Glasstress, inaugurato ufficialmente nel 2009 per la Biennale di Venezia, è oggi uno delle più importanti iniziative mondiali che coniugano artigianato e creatività contemporanea, con l’intento di tracciare un nuovo percorso inerente alla lavorazione del vetro in commistione con l’arte contemporanea. Su invito del fondatore di Berengo Studio, Adriano Berengo, ventisei artisti provenienti da tutto il mondo, invitati a Venezia, hanno realizzato opere straordinarie per estetica e contenuti. Tutti i lavori commissionati da Barengo Studio sono eseguiti presso una storica vetreria di Murano, cercando di mettere in luce la versatilità e la bellezza del vetro sotto la lente dell’arte contemporanea.

L’artista Koen Vanmechelen, uno dei curatori della mostra, ha dichiarato:

“la filosofia di Glasstress è quella di creare un dialogo tra arte tradizionale e contemporanea, per collegare due mondi apparentemente diversi al fine di sottolineare l’importanza delle tecniche artigianali tradizionali di fronte alla tecnologia moderna e alla produzione di massa”.

La mostra, accompagnata da un catalogo e da un programma didattico e promozionale, presenta la curatela della direttrice della Galleria Nazionale d’Arte, Eulalia Domanowska, il fondatore di Berengo Studio (Murano), Adriano Berengo, e l’artista belga e fondatore di LABIOMISTA, Koen Vanmechelen.

Per maggiori informazioni: Istituto Italiano di Cultura di Varsavia

 

dal sito www.italiana.esteri.it