Elezioni Sardegna,Todde presidente: “È la risposta dei sardi ai manganelli”.

di | 1 Mar 2024

Meloni rompe il silenzio: “Impareremo dalla sconfitta”.

La nuova governatrice: “Orgogliosa di essere la prima donna a capo dell’isola, abbiamo rotto il tetto di cristallo”. Truzzu: “La sconfitta è solo mia responsabilità. Non chiederemo il riconteggio, ma valuteremo se fare ricorso”. Il Pd è primo partito. Schlein: “Essere testardamente unitari premia”.

I sardi hanno “risposto ai manganelli con le matite”, così Alessandra Todde commenta la sua vittoria alle elezioni regionali in Sardegna. “Mi hanno molto colpito i fatti che sono accaduti a Pisa, io ho studiato a Pisa, e quello che è capitato a dei ragazzi ci deve ricordare che i diritti non sono scontati”, ha aggiunto la neoeletta governatrice in conferenza stampa.

La responsabilità della sconfitta “è del sottoscritto e di nessun altro”, dice invece il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, candidato del centrodestra, che ha anche annunciato di aver chiamato l’avversaria “per farle i complimenti”.

Dopo uno spoglio infinito, il risultato si è consolidato poco prima delle due di stanotte: Todde ha festeggiato nel suo comitato elettorale insieme a Giuseppe Conte ed Elly Schlein arrivati insieme in aereo. La candidata del centrosinistra ha ottenuto il 45,4% dei voti con un dato riferito a 1.825 sezioni su un totale di 1844. Truzzu è fermo al 45%. Tra i due, una differenza di poco meno di tremila voti. Lo scrutinio delle rimanenti 19 sezioni elettorali sarà completato, come previsto dalle norme vigenti, dagli uffici dei Tribunali dei rispettivi territori. Tra i partiti, il Pd ha superato FdI ed è primo. Nel centrodestra Forza Italia (6,3%) stacca la Lega (3,7%).

fonte:https://www.repubblica.it/